Se non cambiasse mai nulla

“Se non cambiasse mai nulla, non ci sarebbero le farfalle”, recita l’aforisma di un anonimo sul web. Non ci sarebbero neanche le rane, le stagioni, le nuove scoperte, e molto altro ancora.

È bello cambiare. Crescere, modificare abitudini negative, investire in nuovi progetti, usare di più e meglio le nostre risorse e capacità, conoscere un luogo, una persona, un pensiero nuovo.

È bello cambiare idea, tanto quanto confermarne una. 

Bisogna cambiare, per cambiare qualcosa, in sé o nel mondo. Bisogna credere di poter essere artefice del proprio cambiamento e non pensare che tutto ciò che ci succede prescinde da noi, che se non vanno bene le cose è colpa di qualcuno o qualcosa, sempre.

È bello cambiare, se si vuole cambiare; è bello cambiare anche senza volerlo, quando ci capita qualcosa di bello e inaspettato, ma anche quando ci capita qualcosa di meno piacevole ma che serve a rafforzarci, ad evolverci, a esplorare nuove parti di noi. 

A volte accadono cambiamenti che non cerchiamo e non vogliamo, desidereremmo che qualcosa o qualcuno cambi, ma non possiamo far nulla perché certe cose o persone cambino. 

Dobbiamo accettare le cose che non possiamo cambiare, avere 
il coraggio di cambiare le cose che possiamo cambiare, ed avere la saggezza per conoscere la differenza, come dice una preghiera.

Ma non solo. Dobbiamo anche prenderci la responsabilità dei cambiamenti che abbiamo desiderato, voluto, cercato ed ottenuto.

Il cambiamento a volte è fisiologico, a volte è il risultato di un grande o lungo impegno, altre volte accade. E basta.

Nulla è sicuro come la certezza che cambieremo perché siamo menti e corpi in continua evoluzione, tra altri corpi e altre menti che cambieranno con noi o senza di noi.

I cambiamenti avvicinano e allontanano, a seconda dei casi. I cambiamenti portano a sentieri migliori o peggiori. D’altra parte, come diceva saggiamente Sir W. Churchill, “Non sempre cambiare equivale a migliorare, ma” sicuramente “per migliorare bisogna cambiare”.

Se non cambiamo, non cresciamo. Se non cresciamo, non stiamo davvero vivendo
(Anatole France)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.