Home / Articoli / Sessuologia e Benessere (di L.Salvai e G.Verde)

 

La sessuologia è una disciplina che si occupa della sessualità umana dal punto di vista biologico (genetica, endocrinologia, fisiologia), evolutivo (sviluppo sessuale e sessualità nelle diverse età della vita), psicologico (dinamiche cognitive ed emotive), comportamentale, sociale, culturale, relazionale (comunicazione, appartenenza, condivisione di significati, amore).

Il suo ambito di studio e di intervento è molto vasto, e comprende principalmente:

1. La promozione della salute sessuale

  • informazione ed educazione sessuale;
  • prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili;
  • promozione dell’equità di genere;
  • prevenzione della violenza, dell’abuso e della discriminazione legati al genere, all’età o all’orientamento sessuale.

2. La diagnosi e la cura dei problemi e delle disfunzioni sessuali.

La sessuologia è una disciplina intrinsecamente legata alla psicologia, poiché si basa sull’assunto che i comportamenti e gli eventuali disturbi sessuali abbiano frequentemente le loro origini in interferenze cognitive, emotive, culturali o in altri condizionamenti negativi, che non consentono all’individuo di sperimentare un’adeguata conoscenza del proprio corpo e una corretta comunicazione emotiva con il proprio partner.

Ma cos’è la sessualità? È corpo, è pensieri, è emozioni, è relazioni, è piacere – ma può anche essere vissuta con difficoltà o disagio – è qualcosa di personale e allo stesso tempo di interpersonale; è qualcosa che si esprime e si vive in modo diverso a seconda dell’educazione che si è ricevuta, della cultura in cui si è inseriti, della propria storia e delle proprie esperienze di vita.

Il fatto che il termine “sessualità” assuma significati dalle mille sfaccettature, che vengono studiati in modo diverso dalle varie discipline scientifiche (medicina, biologia, psicologia, sociologia, antropologia ecc.), e che assumono connotazioni differenti a seconda della cultura, dell’etica e dei valori individuali e collettivi, rende difficile trovare una definizione unica ed esaustiva della sessualità.

Sappiamo, però, che la sessualità è uno dei più potenti organizzatori della nostra vita relazionale e sociale e un bisogno fondamentale di tutte le specie viventi, e in particolare dell’uomo, in quanto è parte costitutiva della sua identità e personalità e uno degli strumenti principali di interazione e legame con gli altri. Per questo vanno riconosciute la sua importanza e la sua influenza su molteplici aspetti della vita umana, primi fra tutti la salute psicofisica e il benessere interpersonale.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e la WAS (Associazione Mondiale per la Salute Sessuale), hanno riconosciuto l’importanza della salute sessuale come fattore imprescindibile per il benessere e lo sviluppo umano, e hanno sottolineato l’importanza di  promuoverla e di trattare i problemi che la ostacolano, nonché di tutelare i diritti delle persone a viverla in modo libero dalle discriminazioni, dalla violenza, e dai problemi.

La sessualità è considerata una dimensione strettamente privata e personale, e spesso le persone con delle difficoltà si sentono in imbarazzo e trovano difficile chiedere aiuto a un esperto.

Questo fa sì che la loro vita relazionale e personale diventi difficile e densa di sofferenza. É fondamentale sapere, invece, che non si è soli e che si può contare sul sostegno e sull’aiuto di professionisti competenti.

I disturbi sessuali sono delle problematiche cognitive, emotive e comportamentali, altamente sgradevoli per l’individuo, che tendono ad auto-mantenersi  e interessano le principali fasi della risposta sessuale che sono:

  • La fase del desiderio.
  • La fase dell’eccitazione.
  • La fase dell’orgasmo.

La mancanza di desiderio, di erezione o lubrificazione vaginale, l’eiaculazione precoce, il vaginismo e i disturbi da dolore sessuale, sono alcuni dei problemi che possono verificarsi nella vita di una persona, ma non sono gli unici. Ci sono delle difficoltà che nascono in particolari periodi del ciclo di vita (es. sviluppo sessuale, menopausa), o che sono legate a eventi specifici (abusi, violenze, interruzioni di gravidanza, infertilità, difficoltà relazionali), che possono essere affrontate grazie al supporto di una persona specificamente formata in ambito psico-sessuologico.

Non esitate, pertanto, a richiedere un colloquio orientativo a uno specialista, in base alle vostre esigenze e necessità specifiche.

 
Share this page
 

One Comment

  1. Pingback: I disturbi sessuali femminili (di L.Salvai e G.Verde) | Studio Pegaso

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 

 
 
Web Design BangladeshBangladesh Online Market